I prestiti INPDAP convengono realmente?

Quando si parla dei prestiti ex INPDAP, oggi erogati dall’INPS dopo il riordino del sistema previdenziale operato dal governo Monti che ha portato alla soppressione dell’ente, solitamente il parere degli esperti è positivo. Si tratta di un prodotto che effettivamente un tempo era molto ambito da coloro che avevano i requisiti per accedervi, proprio per le condizioni favorevoli che lo distinguevano e che si sostanziava in piani di rientro spesso più leggeri rispetto ad altri prodotti analoghi.

Nel corso degli ultimi anni, però, più di una voce si è levata da parte degli addetti ai lavori per segnalare come in effetti la convenienza di questi prestiti sia andata affievolendosi nel tempo.
Per chi abbia intenzione di conoscere più da vicino queste soluzioni creditizie, segnaliamo un sito come guidaprestitiinpdap.it, ove è possibile guardare più da vicino i

I prestiti finalizzati trascinano la vendita di auto in Italia

Molti analisti hanno notato un apparente controsenso del mercato automobilistico italiano. Nel corso degli ultimi anni, infatti, le immatricolazioni di autovetture nel nostro Paese, hanno fatto segnare una crescita a doppia cifra. Un vero e proprio boom che stride però con la situazione del nostro Paese, con il Prodotto Interno Lordo (PIL) caratterizzato da una crescita estremamente stentata, tanto da porre l’Italia all’ultimo posto in Europa per questo indicatore economico.

Il controsenso, però, come dicevamo all’inizio, è soltanto apparente, in quanto in Italia, sempre nel periodo di tempo considerato, hanno avuto una notevole crescita anche i prestiti finalizzati, ovvero quelli che vengono richiesti per un ben precisato scopo. Tra i prestiti finalizzati, la gran parte di quelli concessi riguarda in particolare i prestiti auto e proprio questo dato consente di chiudere il cerchio e risolvere il quesito

Preventivo prestiti: come fare per trovare soluzioni convenienti

Quando si chiede un prestito, di qualsiasi genere, è sempre il caso di informarsi in modo esaustivo sulle tante soluzioni offerte dal mercato. Si tratta di una norma di buon senso che però a volte viene dimenticata dai consumatori, soprattutto da quelli che magari hanno poca possibilità di scelta, o perlomeno pensano di avere poche opportunità in tal senso, magari a causa di rapporti non proprio idilliaci con il sistema creditizio.

Basti pensare che in Italia ammonta a soli dieci milioni la platea di coloro che hanno la possibilità di accedere ad un prestito senza problemi. Tutti gli altri devono invece combattere con le strettoie di un sistema che ancora oggi continua a tenere stretti i cordoni della borsa, nel timore di incappare in situazioni tali da mettere in pericolo i piani di rientro concordati in sede